Sulle tracce della grande madre

Sulle Tracce della grande Madre, Viaggio nel grembo della storia
di Giuditta Pellegrini
Illustrazioni di Marina Girardi e Miryam Molinari
direzione artistica di Chiara Neviani
Collana Le Civette, Venexia Editrice, a cura di Luciana Percovich
Le foto e i testi di Giuditta Pellegrini, uniti alle illustrazioni di Marina Girardi e Miryam Molinari nella forma del carnet de voyage, raccontano il viaggio dell’autrice attraverso il Mediterraneo, nei luoghi chiave della civiltà della Grande Madre. È un lavoro ispirato dagli studi di Marija Gimbutas, che con le sue ricerche ha aperto una nuova prospettiva da cui osservare la storia dell’umanità, chiedendoci di abbandonare gli schemi consueti e di sollevare lo sguardo dal ristretto segmento di tempo in cui ci troviamo. Lungi dall’essere barbaro e primitivo, il nostro passato è stata una raffinata epoca comunitaria, priva di prevaricazioni di genere e di classe, che ci costringe a riconsiderare il concetto stesso di “civiltà! È con questa ispirazione che nasce questo volume, un viaggio nel grembo della storia, nello spazio e nel tempo, alla ricerca di quel lembo che unisce le nostre radici più antiche con il mondo di oggi.

Giuditta Pellegrini è videomaker, fotografa e giornalista. Ha documentato tra le altre cose la ricostruzione femminile nell’immediato dopo guerra in Bosnia, i campi profughi palestinesi in Libano, la trasformazione verso la modernità nei villaggi rurali in Cina, le donne della resistenza in Italia, la battaglia per la sovranità alimentare delle donne dalit in India, il post rivoluzione in Tunisia. Lavora come giornalista e fotografa con varie testate, tra cui Terra Nuova, Il Manifesto, Yoga Journal e insegna Kundalini Yoga a Bologna.
www.giudittapellegrini.it

Marina Girardi è illustratrice, autrice di libri a fumetti e cantastorie. É nata in una valle delle Dolomit i nel 1979 e vive su un crinale boscoso dell’ Appennino bolognese. I suoi libri prendono spesso la forma del diario di viaggio: Kurden People , Appennino e Tutta discesa (Comma22 editore) raccontano di viaggi a piedi e in bicicletta, Capriole (Topipittori editore) è l’autobiografia della sua infanzia nomade in giro per l’Europa. Spesso al sabato dipinge in strada a Bologna, con la sua bicicletta da pittrice e poi la domenica torna in montagna a cantare la Canzoni della Donna Albero .
www.magira.altervista.org

Miryam Molinari, artista. La mia poetica gioca sull’istantaneo, sull’impulsività, sull’impatto che un attimo di ciò che stiamo vivendo rilascia nel segno. Una sorta di folgorazione ironica, sarcastica, talvolta crudele che cogliamo in sogno oppure viaggiando e che si traduce in una fotografia, in un disegno, in un acquerello. Particolare rilievo, nella mia varia produzione hanno le esperienze di viaggio, l’incontro con le altre culture, nelle quali ricerco gli aspetti del pregiudizio per utilizzarlo come strumento di apertura. In tutte le tecniche che impiego tento di esporre “l’eccentrico” rispetto ai temi e agli stili convenzionali, proprio per evidenziare come nessuno possa essere certo di parlare la propria lingua.

Chiara Neviani, graphic designer e art director, ha iniziato il suo percorso professionale con studio Ada e in seguito con Bunker. Nel 2010 crea Studio a righe, la sua veste da freelance. Si occupa di progetti grafici per la cultura, in particolare di grafica editoriale per l’arte contemporanea.

www.studioarighe.it

Thanks, Pluto

David Sarnelli e Margherita Valtorta si incontrano nel 2016 per accompagnare la presentazione del libro “Il sol dell’avvenire” di Valerio Evangelisti presso il CSA bolognese VAG 61. La comune passione per i canti sociali e di lotta sfocia quindi nella creazione di Mars on Pluto, un progetto che racchiude e sintetizza diverse stagioni

della musica antagonista: dai “classici” della Resistenza all’omaggio al gruppo “Cantacronache” di Torino, fino alla ricerca di autori contemporanei, non strettamente appartenenti al genere “di lotta”, ma a modo loro impegnati a lanciare messaggi e provocazioni importanti (come “Bomba Intelligente” di Francesco Di Giacomo).

Nel Maggio 2018 hanno registrato il loro primo CD autoprodotto, “Canti d’amore, di lotta e di lavoro”, presentato alla libreria Calusca di Milano.

La donna albero

Sabato 1 dicembre * GRASSROOTS Osteria Libreria * Bologna

h 19.00 *** Concerto Marina Girardi e L’Orchestra Foresta Paolo Schena Guitars – Josè Salgado Percussioni

h 16.00/18.00 Laboratorio di disegno
L’Albero Radice * con Marina Girardi
Esplorazione del gesto pittorico per scoprire da dove ha origine il nostro albero-archetipo e per dare spazio a un nido tra i suoi rami.
( per adulti – necessaria iscrizione – 20 euro a persona )

Una raccolta di canzoni illustrate racconta la storia di una bambina che, seguendo le tracce degli animali, fugge dal labirinto della città e s’incammina verso la montagna, in cerca della Donna Albero.

Grassroots via dei Lamponi 12A – Bologna –
Info e iscrizioni: info@grassroots.zone – 371 3352719

Marina Girardi è illustratrice, fumettista e cantautrice.
Nata in una valle dolomitica, vive su un crinale boscoso dell’Appennino ed è sempre alla ricerca di nuovi sentieri. I vagabondaggi in luoghi selvatici si trasformano in segni e visioni, storie a fumetti, canzoni illustrate e i suoi libri prendono spesso la forma del diario di viaggio.
Quando dipinge in città lo fa con una speciale bicicletta da pittrice costruita da lei.

www.magira.altervista.org
www.soundcloud.com/marinagirardi
www.nomadisegni.it